Elon Musk: "Voterò partito repubblicano, dai democratici odio e divisioni"

Elon Musk:
Elon Musk: "Voterò partito repubblicano, dai democratici odio e divisioni". (Patrick Pleul/Pool Photo via AP, File)

Elon Musk, negli ultimi mesi al centro del dibattito pubblico per l’imminente acquisto di Twitter, ha usato il social per annunciare che voterà il partito repubblicano alle prossime elezioni. "In passato ho votato per i Democratici perché erano (per lo più) il partito della gentilezza" scrive Musk. "Ma sono diventati il partito della divisione e dell'odio, quindi io non posso più supportarli e voterò per i Repubblicani", ha twittato il miliardario.

LEGGI ANCHE: Musk, temporaneamente sospeso l'accordo con Twitter: cosa è successo

Il numero uno di Tesla ha accompagnato la frase dall’emoticon dei pop-corn, cosciente che la sua dichiarazione solleverà un polverone di cui attende l’inizio dello spettacolo.

I democratici non sembrano convinti della dichiarazione del milionario di voler rendere Twitter una piattaforma inclusiva, aperta a tutti, compreso il bannato Donald Trump. Elon Musk avrebbe perciò deciso di spostare il proprio voto verso i repubblicani.

LEGGI ANCHE: Musk su Trump: "Potrà tornare su Twitter, rimuoverò divieto"

"E ora, guardiamo iniziare la loro campagna di sporchi trucchi contro di me", ha concluso in fondatore di SpaceX nel suo tweet.

Musk ha iniziato la scalata per l'acquisto di Twitter del valore di 44 miliardi di dollari, salvo poi sospendere la sua offerta con la motivazione che procederà "solo quando avrà più chiarezza sui numeri degli utenti bot", cioè gli utenti “falsi”.

LEGGI ANCHE: Elon Musk: "Twitter deve provare che i profili fake sono meno del 5%"

GUARDA ANCHE: Twitter. Elon Musk sospende l'acquisto: "L'impegno resta, ma verifico il numero dei falsi account"

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli