Ema: "Novavax aiuterà a vaccinare il mondo il prima possibile"

·2 minuto per la lettura
REUTERS/Dado Ruvic/Illustration
REUTERS/Dado Ruvic/Illustration

È grande l'ottimismo in merito al vaccino di Novavax, l'ultimo approvato dall'Ema e quinto somministrato nell'Unione Europea insieme a quelli sviluppati da Pfizer, Moderna, AstraZeneca e Johnson&Johnson. A poche ore dal suo via libera, Marco Cavaleri, responsabile della task force per i vaccini e le terapie Covid-19 dell'Agenzia europea per i medicinali, ha affermato in conferenza stampa che "il vaccino Novavax è più facile da maneggiare, in quanto può essere conservato a temperature normali di frigorifero. Questo vaccino fornirà quantità molto elevate di dosi, fino a 1 miliardo all'anno, al programma Covax. E ciò contribuirà a garantire che il mondo venga vaccinato il prima possibile".

E fare presto, in casi come questo, è più che mai importante, in quanto l'emergenza sanitaria nel mondo non si è ancora attenuata. Come affermato dalla direttrice esecutiva dell'Ema, Emer Cooke, "ad un anno dalla prima approvazione del vaccino, non avrei creduto ci trovassimo ancora in una epidemia, ma, come tutti sapete, la situazione epidemiologica rimane estremamente preoccupante in Europa e la variante Omicron è diventata la variante predominate in un numero crescente di Paesi". Tuttavia, "con cinque vaccini e sei trattamenti siamo molto più preparati dell'anno scorso e siamo pronti ad adattare i vaccini e i trattamenti se necessario”, ha aggiunto, raccomandandosi di "aumentare le vaccinazioni e le dosi booster".

VIDEO - L’Europa dice sì al vaccino anti-covid di Novavax: ecco come è fatto e perché potrebbe convincere gli scettici

Ad ogni modo, Cooke ha specificato che non è ancora chiaro "se avremo bisogno di un vaccino adattato" contro la variante Omicron, visto che "la comunità scientifica ha bisogno di vedere più dati sull'impatto della variante sull'efficacia dei vaccini approvati". Ma se dovessimo averne bisogno, almeno "non dovremo ricominciare da zero" per realizzarlo, ha concluso.

VIDEO - Finte dosi per il green pass, tre fermi a Palermo

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli