Emanuele Filiberto di Savoia: furto per mezzo milione di euro

furto emanuele filiberto

Nel pomeriggio di venerdì 19 luglio 2019, i ladri hanno fatto irruzione nell’appartamento parigino di Vittorio Emanuele Filiberto, Membro della Casa Savoia e nipote dell’ultimo re d’Italia, Umberto II di Savoia e della bellissima moglie Clotilde Courau.

Le dinamiche del furto ad Emanuele Filiberto di Savoia

L’appartamento parigino di Emanuele Filiberto di Savoia e della moglie Clotilde Courau si trova in una zona molto tranquilla e ben frequentata della capitale francese, cioè il XV arrondissement. Emanuele Filiberto è sposato dal 2003 con l’attrice francese e la coppia ha due figlie, Vittoria e Luisa di Savoia, nate rispettivamente nel 2003 e nel 2006. Mentre i due coniugi non si trovavano in casa, nel pomeriggio tardo del 19 luglio, alcuni ladri hanno fatto irruzione nella casa e portato via soldi, gioielli e oggetti preziosi. Emanuele Filiberto di Savoia ha scoperto il furto solo una volta rientrato a casa insieme alla moglie e ha subito avvertito le autorità competenti.

Il valore del bottino del furto portato a casa dai ladri non è stato ancora stimato precisamente dalla polizia, ma si aggirerebbe intorno al mezzo milione di euro. In realtà il valore di mezzo milione di euro stimato riguarderebbe soltanto gli oggetti più preziosi, ancora i due coniugi non hanno fornito una stima esatta del danno subito. La parte più consistente della refurtiva è composta dai gioielli di Clotilde e la polizia ha dichiarato che la maggior parte di questi non potranno più essere recuperati in quanto i ladri cercheranno di venderli al più presto.

Questo furto ha recato sicuramente un grave danno alla coppia. L’indagine viene portata avanti con dedizione e scrupolosità dalle forze dell’ordine francesi che, dopo le prime rilevazioni, hanno cercato di stilare una lista di tutta la refurtiva. La polizia è riuscita a capire che si è trattato di un furto con scasso, quindi i ladri hanno avuto tutto il tempo di scassinare la porta di casa e entrare indisturbati nell’appartamento. Inoltre, sempre secondo la polizia si tratta di ladri esperti, che conoscevano la zona e che hanno già operato nella zona, per questo sono riusciti ad architettare un colpo così perfetto e che ora riusciranno a rivendere tranquillamente la refurtiva sfruttando i giri del mercato nero. Quello compiuto ai danni di una delle personalità più note della Casa Savoia verrà ricordato come un “colpo grosso” ma si spera che presto saranno trovati e condannati i responsabili. La notizia è stata resa nota dal quotidiano francese Le Parisien.