Emergency su rinnovo memorandum con Libia: ora scelte di civiltà -3-

Orm/red

Roma, 30 gen. (askanews) - Secondo Emergency, "l'Italia dice di aver fatto la sua parte, ma non è così. Non ha mantenuto la promessa di modificare il memorandum rendendo il nostro Paese complice - se non il committente - delle innumerevoli violazioni dei diritti umani perpetrate in Libia".

"Emergency condanna il rinnovo di questo vergognoso accordo con la Libia e chiede all'Italia e all'Europa di dare risposte serie e credibili per affrontare ciò che avviene ogni giorno nei luoghi di detenzione libici e nel Mediterraneo".

Quindi, per l'ong "è necessario ripensare le politiche sull'immigrazione in Italia e in Europa, che non possono essere più delegate a Paesi che violano i diritti umani su mandato. Se vogliamo veramente parlare di cambiamento di rotta, è imprescindibile fare scelte civili forti, per le quali non possiamo più aspettare".