Emergenza clima in città, dal 2010 danni rilevanti in 350 Comuni

Sav

Roma, 19 nov. (askanews) - Dal 2010 a inizio novembre 2019 si sono verificati danni rilevanti in 350 Comuni italiani dovuti al maltempo, con 73 giorni di stop a metro e treni e 72 giorni di blackout elettrici. Nel 2018 l'Italia è stata colpita da 148 eventi estremi, che hanno causato 32 vittime e oltre 4.500 sfollati, un bilancio di molto superiore alla media calcolata negli ultimi cinque anni. Dal 2014 al 2018 le sole inondazioni hanno provocato in Italia 68 morti. In aumento frequenza e impatti delle ondate di calore. E' quanto emerge, in sintesi, dal rapporto "Il clima è già cambiato" dell'Osservatorio di Legambiente sull'impatto dei mutamenti climatici.

Secondo il dossier, le città sono l'ambito più a rischio per le conseguenze dei cambiamenti climatici, perché è lì che vive la maggior parte della popolazione mondiale e perché episodi di piogge, trombe d'aria e ondate di calore vi hanno ormai assunto proporzioni crescenti e destinate ad aumentare, insieme alle stime dei danni che possono provocare: Roma, Milano, Genova, Napoli, Palermo, Catania, Bari, Reggio Calabria e Torino le più colpite.(Segue)