Emilia Gatto è la nuova ambasciatrice d’Italia in Niger

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 1 lug. (askanews) - Emilia Gatto è la nuova ambasciatrice d'Italia a Niamey, in Niger. Lo rende noto la Farnesina dopo il gradimento del governo interessato.

Emilia Gatto è nata a Roma il 13 giugno 1961 ed ha conseguito la laurea in Scienze Politiche presso l'Università di Roma nel 1987. Entrata in carriera diplomatica nel 1990, ha servito presso il Servizio Stampa e Informazione e in seguito all'ufficio Medio Oriente della Direzione generale per gli Affari Economici.

Dal 1993 ha svolto il suo primo incarico all'estero presso l'ambasciata d'Italia a Bangkok, Thailandia, fino al 1996, quando ha assunto il ruolo di reggente presso il Consolato d'Italia a Lilla.

Nel 1999 è tornata alla Farnesina presso la Direzione Generale per gli Affari Economici. Nel 2003 ha preso servizio presso l'ambasciata d'Italia a Riad, Arabia Saudita, occupandosi di questioni commerciali fino al 2005, quando è stata inviata come consigliere con delega all'Energia e all'Ambiente alla Rappresentanza permanente presso l'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) a Parigi, Francia.

Rientrata a Roma nel 2009, ha prestato servizio presso la Direzione generale per la Cooperazione allo Sviluppo.

Nel 2013 ha assunto l'incarico di primo consigliere alla Rappresentanza permanente presso l'Onu a New York, prima di prestare servizio come Console Generale d'Italia a Parigi, dal 2016.

Dal 1 luglio 2021 è ambasciatrice d'Italia a Niamey, in Niger.

Nel 2014 è stata nominata Cavaliere Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli