Emilia R., Bernini: Bonaccini gioca a vedo-non vedo con simbolo Pd

Pol/Arc

Roma, 10 gen. (askanews) - "Alla fine Bonaccini ha dovuto gettare la maschera e portare in giro per l'Emilia-Romagna il segretario nazionale del Pd. E Zingaretti, poiché di proposte non ne ha, sceglie di sputare veleno sull'avversario additando la candidata del centrodestra come 'controfigura'. Strana questa campagna elettorale. Si gioca al 'vedo-non vedo' con il simbolo del Pd, si ammicca ai moderati con liste fintamente civiche e si denigra l'avversario che invece ci mette la faccia, con leader nazionali e simboli di partito". Lo dichiara Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Fi.

"Il centrodestra sta conducendo, soprattutto in questo rush finale, una campagna esemplare: sempre sui temi, sulle proposte, incontrando le persone, accogliendo le istanze di territori che si sono sentiti abbandonati negli ultimi cinque anni. Siamo gli unici a dire la verità: e cioè che in Emilia-Romagna non tutto va bene e che si può e si deve migliorare. E lo facciamo con la coerenza degli ideali che da sempre contraddistingue il centrodestra. Le sinistre insistono dicendo che questo voto non significherà nulla sul piano nazionale: una fake news colossale. Stavolta dobbiamo mutuare le parole di Zingaretti rivolte agli emiliano-romagnoli: "l'Italia vi guarda". Sì, l'attenzione dell'Italia è concentrata su questo voto che sarà decisivo per imprimere un cambio di passo in Regione e anche per mandare a casa il Governo delle tasse", conclude Bernini.