Emilia R., protocollo per valorizzazione patrimonio religioso

Pat

Bologna, 2 dic. (askanews) - E' stato siglato a Bologna il nuovo protocollo d'intesa sul turismo religioso, tra la Regione Emilia-Romagna e la Conferenza Episcopale Emilia-Romagna (Ceer) - il primo del genere in Italia - con l'obiettivo di valorizzare e far conoscere a un pubblico più ampio i beni sacri, "nel pieno rispetto della tutela e delle esigenze proprie dei luoghi di culto, dell'attività pastorale, delle feste e delle tradizioni religiose". A firmare l'intesa, il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e il cardinale di Bologna, Matteo Zuppi, alla presenza del vescovo emerito di Fidenza, Carlo Mazza, e degli assessori regionali Andrea Corsini (Turismo) e Massimo Mezzetti (Cultura).

"Con questa intesa, per la quale ringrazio davvero il cardinale Zuppi e la Conferenza episcopale regionale - ha detto Bonaccini -, condividiamo l'impegno di valorizzare ancora di più luoghi storici e monumenti religiosi che sono parte integrante della vita delle nostre comunità. Una stretta collaborazione che abbiamo ulteriormente rafforzato dopo il sisma del 2012, quando subito ci adoperammo per la riapertura dei luoghi di culto e nella ricostruzione successiva, con tante, importanti inaugurazioni anche nei mesi scorsi e nelle ultime settimane. Oggi, con l'accordo firmato, vogliamo fare un passo ulteriore per rispondere meglio anche all'esigenza di un turismo diverso e per poter favorire una lettura e una conoscenza del nostro territorio fuori dai percorsi più noti".

(segue)