Emilia Romagna, 2,3 milioni per 12 interventi su difesa suolo

Red/Cro/Bla

Roma, 28 ago. (askanews) - Oltre 2,3 milioni di euro per la realizzazione nel territorio del Comune di Vetto (Re) di un pacchetto di 12 interventi per la sistemazione e il ripristino della viabilità e il consolidamento e la messa in sicurezza di versanti interessati da frane e smottamenti che mettono in pericolo la sicurezza di case ed abitati. È l'ammontare complessivo dei fondi messi a disposizione dalla Regione Emilia-Romagna, con proprie risorse o sfruttando finanziamenti del Dipartimento nazionale di Protezione Civile, per riparare i danni provocati da diversi episodi di forte maltempo che si sono verificati nel biennio 2018-2019.

Per verificare di persona lo stato di avanzamento dei progetti, di cui quattro già ultimati, l'assessore regionale alla Difesa del suolo e Protezione civile, Paola Gazzolo, accompagnata dal sindaco Fabio Ruffini, dal vice sindaco Aronne Ruffini e da Francesco Capuano, responsabile Servizio Area Affluenti Po di Reggio Emilia dell'Agenzia regionale per la protezione civile, ha effettuato un sopralluogo presso uno dei cantieri, quello riguardante i lavori di consolidamento di un tratto della strada comunale che porta dal capoluogo alla località Casone; tratto di fatto già riaperto al traffico automobilistico dopo l'intervento di consolidamento già effettuato e che a breve sarà interamente riasfaltato, a chiusura dell'intervento.

"Si tratta- sottolinea Gazzolo- di un ingente volume complessivo di investimenti, in parte gestiti direttamente dall'amministrazione comunale di Vetto, resi disponibili per dare una risposta concreta e in tempi rapidi alle esigenze di messa in sicurezza di un'area tra le più fragili del nostro Appennino, fattore fondamentale anche per garantire solide prospettive di sviluppo economico del territorio sia in chiave turistica, sia produttiva. Comincia da qui la lotta contro l'abbandono e lo spopolamento della montagna".