Emilia-Romagna, assessore chiede "incontro urgente" alla Marelli

Red/Gtu

Roma, 2 ott. (askanews) - Dopo la notizia dell'attivazione di un periodo di cassa integrazione guadagni ordinaria per i lavoratori degli stabilimenti di Bologna e Crevalcore della Marelli, l'assessore della regione Emilia-Romagna alle attività produttive, Palma Costi, ha chiesto un incontro urgente con il Ceo dell'azienda.

"Si tratta dell'attivazione di una misura che di per sé non presuppone automaticamente un ridimensionamento occupazionale, ma la preoccupazione è reale", ha sottolineato l'assessore, ricordando: "A meno di un anno dal passaggio di proprietà da Fca alla Calsonic Kansei, è in atto una riduzione della produzione. Quindi è più che mai necessario conoscere subito le prospettive dell'azienda, in particolare per gli stabilimenti bolognesi, e capire quali siano le garanzie occupazionali ad esse collegate". E "la Regione Emilia-Romagna è sempre pronta a mettere a disposizione tutti gli strumenti di propria competenza per tutelare occupazione e produzione, purché ci sia la garanzia di tenuta dei posti di lavoro e un progetto industriale di prospettiva, in particolare in un settore come quello dell'automotive, strategico per l'Emilia-Romagna, e oggi alle prese con una profonda trasformazione".(Segue)