Emilia-Romagna, Consiglio approva rendiconto: debito ridotto di 43 mln -3-

red/Rus

Roma, 23 lug. (askanews) - Anche Giancarlo Tagliaferri (Fdi) ha chiesto il rinvio del voto "per il giudizio con riserva della Corte dei conti". È stata sollevata, ha rimarcato, "una questione di costituzionalità su una legge della nostra Regione e quindi è opportuno che l'Assemblea, che ha il compito di esercitare il controllo, preveda una verifica sul merito".

Al termine della seduta l'assessore al Bilancio, Emma Petitti, ha ribadito che "il giudizio della Corte rispetto al rendiconto è stato positivo: la Regione Emilia-Romagna ha chiuso il 2018 con un saldo di competenza positivo tra entrate e spese, rispettando i vincoli del pareggio di bilancio e riducendo il debito senza alzare le tasse per cittadini e imprese, alleggerendo, anzi, il loro carico fiscale con misure come l'abolizione dei superticket sanitari e stanziando fondi per tagliare l'Irap alle aziende dei comuni montani".