Emilia-Romagna, ok a bilancio: 30 mln per affitti e taglio rette nidi -2-

red/Rus

Roma, 24 lug. (askanews) - Forte attenzione anche ai territori montani: "Fare politiche per la montagna significa sostenere il lavoro e lo sviluppo delle infrastrutture. Per questo- ha sottolineato Bonaccini- abbiamo stanziato 36 milioni in tre anni per tagliare il 50 per cento dell'Irap per il il 90 per cento delle imprese di montagna e azzerandola per quelle nuove; istituiremo un fondo da 10 milioni di euro per contributi a fondo perduto fino a 30mila euro per l'acquisto o la ristrutturazione della casa in montagna da parte di giovani coppie e famiglie; e nell'assestamento prevediamo uno stanziamento straordinario di 5 milioni per le strade che vanno ad aggiungersi ai 10 stanziati dal Governo".

Ancora, l'assestamento di bilancio assegna 1,6 milioni di euro per l'abbattimento delle barriere architettoniche e 3 milioni per maggiori interventi nell'ambito delle politiche sociali. Ben 5,3 milioni di euro sono destinati al Piano regionale per il miglioramento dei Pronto soccorso, con l'obiettivo affidato dalla Giunta alle aziende sanitarie di abbattere i tempi d'attesa e migliorare il comfort per pazienti e familiari.

"Con questa manovra- ha detto l'assessore regionale al Bilancio, Emma Petitti - la Regione continua a puntare sul welfare, cultura e sviluppo dei territori. Proseguono gli investimenti su un modello di crescita sostenibile che non lasci indietro nessuno e anzi crei maggiori opportunità. Tra i settori su cui abbiamo puntato, anche lo sport e la cultura, due assi strategici della nostra Legislatura, indicatori di una buona qualità della vita e della civiltà di un territorio. Abbiamo rispettato gli obiettivi di finanza pubblica e ridotto ulteriormente l'indebitamento".(Segue)