Emilia Romagna, pronti 2,2 milioni euro per le imprese agricole

Red/Cro/Bla

Roma, 25 ott. (askanews) - Nuove opportunità di investimenti "sostenibili" per le aziende agrotecniche dell'Emilia-Romagna: pronti quasi 2,2 milioni di euro per interventi mirati a ridurre gas serra e la produzione di ammoniaca, principale responsabile della formazione di polveri sottili (Pm10).

Dall'agricoltura arriva così un contributo fondamentale alla mitigazione del cambiamento climatico, obiettivi con effetti positivi per l'ambiente e la collettività, grazie a scelte strategiche di gestione degli allevamenti e dei relativi sottoprodotti: dall'impiego di tecnologie e materiali innovativi, alla realizzazione di vasche coperte per stoccare liquami zootecnici, all'utilizzo di tecniche di precisione nella concimazione dei campi per limitare azoto e gas serra.

Sono i risultati a cui punta il secondo bando del Programma regionale di sviluppo rurale 2014-2020, approvato dalla Regione, che fa salire a 14 i milioni stanziati complessivamente negli ultimi due anni per questo scopo. La dotazione finanziaria di quest'ultimo bando potrà essere integrata, dopo la notifica alla Commissione europea, con altri 2 milioni di euro del ministero dell'Ambiente nell'ambito del nuovo accordo di Programma per la qualità dell'aria nel bacino padano. Ad oggi, sono 189 i progetti approvati, da Piacenza a Rimini che hanno prodotto una mole di investimenti di circa 25,3 milioni di euro.

(segue)