Emiliozzi (M5s): bene scelta di correre da soli nelle Marche

Pol/Arc

Roma, 16 gen. (askanews) - "La decisione di non scendere a patti con i vecchi partiti e di puntare solo su noi stessi e su chi, da civico, ha a cuore davvero il futuro delle Marche era l'unica possibile e bene hanno fatto il nostro capo politico Luigi Di Maio e il responsabile campagne elettorali Danilo Toninelli a seguire questa linea, confermando che il M5S correrà da solo per la Regione". Ad affermarlo è Mirella Emiliozzi, parlamentare Cinquestelle di Civitanova Marche.

"Da oggi - prosegue Emiliozzi - saremo al lavoro su tutto il territorio regionale insieme ai nostri attivisti per rilanciare la nostra proposta di governo regionale e per coinvolgere chi, come noi, è veramente interessato a una rottura concreta con un passato fatto di inettitudine e particolarismi. Niente patti con chi, come il segretario del PD Giovanni Gostoli, parla di una non meglio identificata fase nuova' ma in realtà rivendica per il proprio partito non so quali risultati o buongoverno. Qui non c'è stato alcun buongoverno - insiste Emiliozzi - e se non siamo caduti in un baratro senza fondo lo dobbiamo solo alla bravura e alla resilienza dei nostri concittadini e dei nostri imprenditori".

Se nel campo progressista non ci sono partiti a cui guardare, non ce ne sono nemmeno da altre parti: "Non dobbiamo rischiare di finire dalla padella alla brace e - aggiunge ancora la parlamentare Cinquestelle - affidare la regione a una destra ultra-nazionalista, Fratelli d'Italia, o a un partito sovranista come la Lega, che predica il buongoverno regionale e poi permette che i territori che amministra finiscano in esercizio provvisorio e quindi impossibilitati a fare alcunchè". "Insomma - conclude Emiliozzi - il Movimento 5 Stelle è ancora l'unica alternativa civica e civile alla vecchia politica. Porte spalancate a chi si riconosce in questa idea".