Emisfero settentrionale nella morsa di temperature mai registrate e non va meglio in quello sud

·2 minuto per la lettura
Un'immagine simbolod el caldo che da qualche anno sta interessando la Lapponia
Un'immagine simbolod el caldo che da qualche anno sta interessando la Lapponia

In Lapponia colonnina di mercurio in su e caldo record con 33,6 gradi registrati e un mese di giugno che è il più caldo dal 1844. E il fenomeno non riguarda solo la Lapponia, ma è evidente che nel paese iconico delle renne e di Babbo Natale la faccenda fa molto più specie, anche se in Oregon ad esempio le cose non vanno molto meglio. La media del periodo, secondo i dati raccolti dall’Istituto meteorologico finlandese, è stata superata di 6-8 gradi e nella città di Kevo si sono raggiunti i 33,6 gradi, roba che non si misurava dal 1914.

Caldo record in Lapponia, poi vicino al Polo Nord e in Svezia

Per non parlare della contea norvegese di Saltdal, vicino al Circolo Polare Artico, dove con 34 gradi si è raggiunto è il livello più alto di sempre. Idem per la Svezia, in cui molte regioni stanno patendo i livelli di caldo di un giugno che è il terzo più rovente di sempre. Le temperature registrate in questi giorni sembrano suggerire insomma un’estate tutt’altro che “nella norma”, come indicato da molte previsioni meteo delle scorse settimane, e il caso della Lapponia è iconico.

Dopo il caldo record in Lapponia arriva anche l’afa in Nuova Zelanda

Ma ad essere interessati da queste eccezionali ondate di caldo sono in pratica tutte le zone agli estremi dei due emisferi del pianeta, con una particolare predilezione per quello nord ma solo in virtù del fatto che la morfologia della terra gli assegna più terre emerse del gemello meridionale, quasi per intero occupato dagli oceani e dalle parti terminali dei grandi continenti di Africa e Sudamerica; lì dominano i venti che non hanno ostacoli e gli incendi sulla terraferma sarebbero praticamente incontrollabili.

Ondata di caldo record in Lapponia e incendi killer in Usa e Canada

Nord America e Canada ad esempio vivono condizioni di caldo estremo da settimane e da quelle parti gli incendi boschivi stanno facendo vittime e sfollati a centinaia. Nel solo nello stato dell’Oregon sono già morte 95 persone e nella Columbia Britannica i morti si contano a decine. Spostandosi a sud dell’equatore si rileva che giugno 2021 è stato il mese più caldo di sempre anche in Nuova Zelanda; lì le temperature hanno raggiunto un nuovo record dal 1909, anno in cui si sono iniziate a registrare le temperature.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli