Emma Marrone e altri esponenti del mondo dello spettacolo commentalo il no al Ddl Zan

·3 minuto per la lettura
ddl Zan
ddl Zan

La cantante Emma Marrone ha commentato la votazione che ha bocciato il Ddl Zan in Senato, criticando duramente quanto avvenuto a Palazzo Madama.

Ddl Zan, Emma Marrone e il sostegno alla comunità LGBT

Le polemiche nate dopo la bocciatura del Ddl Zan al Senato hanno travolto anche il mondo dello spettacolo. A questo proposito, infatti, è intervenuta la cantante Emma Marrone che, da tempo, sostiene la comunità LGBT.

Nel corso della scorsa estate, l’artista aveva già ribadito quanto fosse importante approvare il disegno di legge contro l’omotransfobia, asserendo: “Quella contro l’omofobia è una battaglia che porto avanti da moltissimi anni, continuo a farlo anche dal mio palco, soprattutto dal mio palco, perché quando ci salgo ci sono tanti ragazzi ma anche tanti genitori ed è bello poter parlare di questo argomento davanti a un pubblico veramente vasto per lanciare un messaggio chiaro a tutti. Metterci la faccia per lanciare temi importanti è una cosa molto importante che non devono fare solo gli artisti secondo me, ma tutte le persone devono, hanno il diritto di parlare, esporsi esprimersi. Mi batto per questi diritti da molto, rischiando a volte di sembrare impopolare. Questa legge dovrebbe essere all’ordine del giorno, mi dispiace che passi come una cosa straordinaria come se fossimo nel Medioevo. Speriamo di risvegliarci in un Paese pronto ad accogliere tutto questo con grandissima normalità”.

Ddl Zan, Emma Marrone: “L’Italia è un Paese incivile, stiamo tornando nel Medioevo”

Dopo aver appreso della bocciatura del Ddl Zan e aver osservato il modo in cui i senatori del centrodestra hanno applaudito ed esultato una volta resi noti gli esiti della votazione, Emma Marrone ha deciso di intervenire sulla vicenda attraverso i suoi canali social.

La cantante, infatti, ha ricondiviso il video virale dei politici e ha commentato quanto accaduto e l’atteggiamento dei senatori con le seguenti parole: “La legge DDL Zan oggi è stata bocciata in Senato. Quindi l’Italia dimostra per l’ennesima volta di essere un paese incivile. A me adesso dispiace per tutte quelle persone che non saranno protette e tutelate. Perché nel 2021 invece di fare un passo in avanti, stiamo tornando nel medioevo, complimenti”.

Ddl Zan, Emma Marrone: i commenti di altri membri dello spettacolo

A sostegno del Ddl Zan, non si è espressa soltanto Emma Marrone ma anche Annalisa e Francesca Michelin che hanno postato dei tweet sui loro account.

Annalisa, sulla sua pagina Twitter, ha scritto: “Trovare le parole per commentare ciò che è successo oggi rimanendo civili per me è impossibile. Scrivo queste poche righe solo per far sapere che mi vergogno tanto e che tutto ciò non mi rappresenta, così come non rappresenta la società e la realtà di oggi”.

Francesca Michelin, invece, ha osservato: “Non vogliamo crescere. Non vogliamo ascoltare l’altro. E non vogliamo volerci bene. Questa politica ha ucciso la politica”.

Infine, tra i membri del mondo dello spettacolo, è intervenuto anche Alessandro Cattelan che ha twittato: “L’esultanza in aula è la conferma che in politica importano le lotte della politica, non delle persone. Fanno le loro partite. Cosa succede alle persone conta sempre poco”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli