Emma Marrone: “Sono single da due anni, forse ci resterò a vita”

emma marrone

Dopo il delicato intervento al quale si è sottoposta, Emma Marrone sta pian piano recuperando le forze. Nella prima intervista post operazione rilasciata a Vanity Fair, l’ex talento di Maria De Filippi ha raccontato un po’ quanto è stato difficile questo periodo e come lo ha affrontato. Non solo, ‘Real Brown’ ha rivelato di essere single da due anni e ha spiegato qual è la sua visione dell’amore.

Emma Marrone single da due anni

Emma Marrone ha da poco pubblicato il nuovo album dal titolo “Fortuna” e, intervistata da Vanity Fair, ha ammesso che la sua speranza è che il disco non venga apprezzato soltanto perché arrivato in un momento un tantino delicato. Qualche giorno fa, infatti, la cantante ha subito un intervento difficile ed è stata costretta ad allontanarsi un po’ dalla sua musica. Emma ha dichiarato: “Vorrei che fosse quello della rinascita artistica e non l’album da incensare soltanto perché sono stata male”. Come al solito, la Marrone non ha peli sulla lingua e ha sottolineato che non vuole assolutamente essere compatita, ma giudicata per quello che è il suo lavoro. Sulle domande inerenti l’amore, invece, ‘Real Brown’ ha risposto: “Non mi capita da un paio d’anni. Mi manca essere amata, assolutamente sì. Cos’è l’amore? Qualcuno che ti chiede se hai fame, se hai mangiato, se può prepararti qualcosa di buono. Mi rendo conto di amare una persona profondamente quando non cerco il controllo. Amore è quando rischi di mandare a pu**ane tutta la tua vita. Probabilmente resterò sola per tutta la vita, ma non voglio cambiare la mia visione dell’amore”. Emma ha ammesso di essere single da un paio d’anni, ma essendo da sempre molto gelosa della sua vita privata non ha voluto sbottonarsi oltre.

La forza di Emma

Emma non ha nascosto di aver vissuto un periodo difficile, così come ha ammesso di aver avuto molta paura. La Marrone ha dichiarato: “Mi hanno sempre descritta come una che non ha paura di niente, ma non è vero. Ho avuto paura, molta. Però non è la paura a provocarmi l’infelicità. Non lo è mai stata. (…) So affrontare il malessere fisico e tutto ciò che è legato a una malattia, ma delle malattie o della morte, come tanti, ho paura anche io. E poi ho paura di fallire, di non riuscire a realizzare i miei sogni, di restare sola, di non essere amata, capita, apprezzata, ad esempio, per quest’ultimo disco”. Così come la maggior parte delle persone, anche la cantante ha le sue paure ed è giusto che sia così. Appena ricevuta la notizia del ritorno della malattia, Emma ha rivelato di aver passato due giorni a piangere perché ha imparato che le emozioni devono essere buttate fuori e mai trattenute. Subito dopo ha chiesto ai medici il permesso di poter cantare al concerto di Radio Italia che era già stato fissato a Malta, ma le hanno detto che non era possibile. A questo punto, la Marrone ha accettato il loro volere: “Ho dovuto accettarlo e ho capito una cosa fondamentale. Che accettare non significa farsi andare bene ogni cosa o aspettare passivamente quel che ti accadrà, ma costruire la propria serenità. Ho avuto un problema di salute, ma non l’ho combattuto né respinto. L’ho fatto mio, l’ho digerito, me lo sono fatto fatto scivolare addosso. Non sono arrabbiata e non sto combattendo. Per accettare una cosa del genere è necessaria molta più consapevolezza di quanto non ne serva per combattere. Accettare di stare di nuovo male mi ha aiutata ad arrivare all’intervento con serenità. Sono entrata in sala operatoria col sorriso e ne sono uscita nello stesso modo. L’operazione non mi ha incattivito: non sono arrabbiata con la vita, al limite alla vita sono grata”. Speriamo che Emma possa tornare sul suo adorato palco il prima possibile. Nel frattempo non possiamo fare altro che ascoltare “Fortuna”.