Emma: "Non ho tradito Maria De Filippi"

webinfo@adnkronos.com

L'esordio nella giuria di 'X Factor' non è un tradimento di 'Amici' e nemmeno il taglio del cordone ombelicale con Maria De Filippi per Emma Marrone. "Nessuna delle due - dice la cantante in un'intervista al 'Corriere della Sera' - Sono legata a Maria, mi fido e ci vogliamo bene, come in famiglia. È stata la prima a sapere di questa proposta e mi ha detto 'vai che ce la fai'. Per lei è motivo di orgoglio". 

Quanto alle caratteristiche che dovrà avere il vincitore della prossima edizione di 'X Factor', Emma ha le idee chiare: "Sarà il concorrente che si dimostrerà più forte sul palco e con un progetto solido, uno senza paura di cambiare, malleabile, eclettico".  

Sui suoi compagni al bancone della giuria (Manuel Agnelli, Mika e Hell Raton) scherza: "Sono sempre la prima ad essere pronta e mi tocca aspettarli per ore". Ma con "tutti e tre" farebbe un featuring: "sono mondi diversi che vorrei esplorare". Uno solo... «Allora Manuel. Per una reminiscenza adolescenziale: ho visto molti concerti degli Afterhours, rock puro». Su come sono cambiati i ragazzi che si presentano ai provini da quando 10 anni fa lei vinse 'Amici', Emma ammette: "Ai miei tempi la maggior parte aveva alle spalle esperienze live: matrimoni, pub, pizzerie... Adesso arrivano con i loro producer e videomaker, hanno le idee chiare su come si sta su Instagram, ma non si sono mai esibiti dal vivo. Quel pezzo di strada si è perso", dice l'artista che annuncia per fine agosto "un nuovo singolo per arricchire 'Fortuna'". "Ho dentro un po' di rabbia perché non ho avuto modo di far vivere fino in fondo il progetto 'Fortuna'. Un coito interrotto. Come è accaduto a chi, in questi mesi, ha aperto un'attività o aveva in programma di sposarsi", dice parlando del tour spostato all'anno prossimo. "Il 25 maggio avrei dovuto festeggiare 10 anni all'Arena di Verona nel giorno del mio compleanno. Lo stesso giorno del prossimo anno all'Arena non si poteva fare, ma sarò a Firenze, città dove sono nata. Ci sono rimasta fino a 5 anni mezzo, giusto il tempo di prendere l'accento toscano e farmi prendere in giro una volta che i miei sono tornati a Lecce. Chissà se il sindaco Nardella, come mi aveva detto, mi darà le chiavi della città...", conclude annunciando "vacanze in Italia con amici. Una decisione pre-covid. Mi godo il mare italiano e tutte le cucine del Sud".  

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.