Aggrediscono e picchiano una donna: denunciati due 26enni ivoriani

Aggrediscono e picchiano una donna: denunciati due 26enni ivoriani

Denunciati due 26enni ivoriani che hanno aggredito ad Empoli una donna, la quale ha subìto ferite guaribili in 25 giorni. Gli uomini avevano tentato di spiegare che si erano difesi dalla furia della vittima, ma alla fine sono stati denunciati per lesioni aggravate.

L’aggressione

“Trauma facciale con ecchimosi ed ematomi periorbitarie e frattura delle ossa del naso“. Sarebbe questo il risultato di un’aggressione avvenuta ad Empoli il 21 settembre 2018 ai donni di una donna nigeriana nei pressi di piazza Don Minzoni, vicino alla stazione.

In base alle primissime ricostruzioni, come riportate da gonews.it, a chiamare aiuto sarebbe stata una donna che avrebbe assistito alla scena. Quando giunti sul posto le forze dell’ordine, i due uomini hanno fornito una versione che probabilmente non ha convinto le autorità.

Ad essere identificati due ragazzi di 26 anni, entrambi di origine ivoriana. I due avrebbero spiegato
di aver fatto una semplice “battuta” alla donna nigeriana la quale, sostengono, si sarebbe subito dopo scagliata contro di loro perché offesa. A quel punto i due ivoriani si sarebbero difesi, colpendola.

La versione della vittima

La donna invece ha raccontato al contrario di essere stata insultata perché non si era fermata a parlare con i due ragazzi, che non conosceva. Subito dopo sarebbe scattata l’aggressione.
La vittima comunque è dovuta ricorrere alle cure del Pronto Soccorso di Empoli, riportando lesioni guaribili in 25 giorni.

Dopo alcuni giorni di indagini, durante i quali i carabinieri del Norm di Empoli hanno raccolto testimonianze e ricostruito con esattezza gli eventi, il 23 settembre la notizia che i due ivoriani sono stati quindi denunciati a piede libero per il reato di lesioni personali aggravate.