Emre Can, tra influenza e mercato: la Juve tratta col Dortmund, ma il Bayern...

AT

Fuori dalla lista dei convocati per influenza. Ma che il mercato aperto durante il mercato influenzi la convocazione è anche questo veritiero. Ed Emre Can, contro il Napoli, non ci sarà. Fuori, come De Sciglio, a un passo dal Paris Saint-Germain, e come Pjaca, promesso sposo del Cagliari. Tutti giocatori con la valigia in mano, con destinazione (quasi) sicure. Tranne il tedesco, che il biglietto ce l'ha, ma la meta non è ancora definita. 

LA VOLONTA' - Il giocatore ha un accordo con il Borussia Dortmund, pronto a spalmare il suo ricco ingaggio su un contratto quinquennale, voglioso di tornare in Bundesliga. Manca, però, quello tra i due club: i gialloneri sono arrivati a 20 milioni, la Juve ne chiede 30, tanti quanti ne aveva offerti l'Everton, club al quale l'ex Liverpool ha detto no. Juventus e Dortmund, quindi, trattano. Ma c'è un'incognita all'orizzonte...

ATTENTI AL BAYERN - Sì, perché il Bayern Monaco pensa a Emre Can. In conferenza stampa il tecnico dei tedeschi, Hansi Flick, lo ha elogiato: "leader nato, la sua carriera parla da sola, utile per tutte le squadre, professionista eccellente". E, fino a quando non ci sarà la fumata bianca tra i bianconeri e il club di Dortmund, tutto può succedere. Anche che il Bayern si inserisca. Basta portare alla Juve 30 milioni di euro.