Enea, Italia: sale il prezzo del gas e dell’elettricità

Enea, Italia: sale il prezzo del gas e dell’elettricità

E’ la più grande preoccupazione per le famiglie italiane e, come attestato dalle ultime indagini, le tasse non sembrano proprio diminuire. Anzi, nell’ultimo decennio sono decisamente aumentate. Come riportato dagli studi eseguiti dall’Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile), negli ultimi dieci anni il prezzo delle bollette elettriche è aumentato del 23%, secondo una stima concernente il primo semestre del 2009 e il primo semestre del 2019.

Enea, sale la spesa per gas e elettricità

Sempre secondo quanto emerso nell’analisi dell’Enea, è aumentato, al contempo, il prezzo del gas del 9%. L’incremento sarebbe dovuto a due fattori specifici: gestione del contatore e oneri di sistema. Fronte imprese industriali, i cali dell’ultimo quinquennio hanno permesso di avvicinare le aziende italiano agli standard medi europei. Raffrontando i dati del primo semestre del 2019 con il primo semestre del 2018, si può notare che i valori italiani risultano essere superiori rispetto ai valori medi vigenti in Europa: per quel che concerne i prezzi del gas, questi sono aumentati per gli imprenditori dell’8% e per i consumatori del 10% (rispetto a un più 5% registrabile nel resto d’Europa), per quanto riguarda i prezzi dell’elettricità questi sono incrementati del 7% tanto per imprenditori che per consumatori (rispetto a un più 4% fatto registrare a livello europeo). Come spiegato brevemente dall’Enea, “la transizione energetica in Italia sta attraversando una fase di stallo, principalmente a causa della mancata diminuzione delle emissioni di gas serra, del rallentamento nella produzione da fonti rinnovabili e dell’andamento dei prezzi che, nell’insieme, rimangono superiori alla media Ue“.