Enel illuminerà il Padiglione Italia all'Expo Dubai

Redazione
·3 minuto per la lettura

ROMA (ITALPRESS) - L'energia di Enel illuminerà il Padiglione Italia a Expo 2020 Dubai, l'Esposizione universale che si svolgerà negli Emirati Arabi Uniti dal primo ottobre al 31 marzo 2022.

Un sistema innovativo, basato sulla tecnologia dell'Internet delle cose e progettato da Enel, renderà possibile un crescendo di giochi di luce legati a doppio filo con le emozioni dei visitatori, creando al tempo stesso scenografie luminose spettacolari. Inoltre, un sistema digitale per il monitoraggio dei consumi evidenzierà i benefici di scelte consapevoli legate allo sviluppo urbano sostenibile.

"L'Esposizione Universale che si terrà a Dubai sarà un'occasione unica per promuovere modelli di sviluppo sostenibili e pratiche di consumo di energia responsabili. Siamo orgogliosi di portare l'innovazione e le tecnologie del Gruppo nell'ambito dell'illuminazione e del monitoraggio dei consumi come esempi del nostro impegno per l'elettrificazione, nuovi utilizzi dell'energia, digitalizzazione e resilienza delle reti. Si tratta di elementi che insieme allo sviluppo delle rinnovabili ci vedono impegnati per la transizione verso un futuro energetico sostenibile e in linea con gli obiettivi di sviluppo dell'Onu", ha affermato l'Amministratore Delegato e Direttore Generale di Enel, Francesco Starace.

"La partnership con Enel permetterà all'Italia di presentare a Expo 2020 Dubai un eccellente modello dimostrativo di transizione ecologica ed energetica nel primo evento globale dopo la pandemia", ha dichiarato Paolo Glisenti, Commissario Generale per la partecipazione dell'Italia a Expo 2020 Dubai. "Le straordinarie installazioni di Enel - che illumineranno momento per momento il percorso dei visitatori misurandone le loro emozioni- contribuiranno a fare del nostro Padiglione il primo habitat totalmente decarbonizzato, energeticamente autosufficiente, all'avanguardia nelle nuove tecnologie Smart della sostenibilità".

In qualità di Premium Provider del Padiglione Italia, Enel metterà così a disposizione le sue tecnologie per realizzare due interventi: le installazioni luminose dinamiche Second Sun e Second Moon e il sistema Smart Metering.

Second Sun e Second Moon sono due installazioni realizzate dalla business line Enel X ad hoc per il Padiglione Italia: hanno 5 metri di diametro e comprendono circa 320 punti luce a LED. Il progetto ha una duplice finalità illuminotecnica: dare luce in maniera funzionale allo spazio espositivo e ricreare scenari spettacolari attraverso il mutamento della temperatura colore nell'arco delle 24 ore (ciclo circadiano). Inoltre, grazie all'utilizzo di telecamere integrate in un sistema IoT, sarà possibile misurare in tempo reale il numero di persone all'interno del Padiglione, analizzare i dati e generare un cambiamento nelle scenografie del sole creando un'interazione "narrativa", emozionale e conoscitiva con i visitatori.

Un sistema di Smart metering invece verrà installato sulle linee di alimentazione del Second Sun e, sfruttando la variazione di consumo elettrico dell'istallazione, simulerà il monitoraggio in tempo reale dell'evoluzione giornaliera dei consumi di un ambiente domestico.

Entrambi gli interventi, oltre a rappresentare elementi funzionali e di pregio del Padiglione Italia, hanno anche un forte contenuto simbolico. L'illuminazione a LED del Second Sun costituisce una metafora dell'energia nel 2021: digitale e inclusiva in grado di sintonizzarsi sulle esigenze e i bisogni dei clienti. "Il sistema Smart metering, che rende possibile far conoscere all'utente i suoi consumi in tempo reale - si legge in una nota -, rappresenta invece un'evoluzione del modello di fruizione energetica, oggi e nel prossimo futuro sempre più basato su scelte responsabili finalizzate a uno sviluppo urbano sostenibile".

(ITALPRESS).

sat/com