Energia: Alverà (Snam), 'su idrogeno evitare scelte infrastrutturali sbagliate'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 30 mar. (Adnkronos) – Sull'idrogeno "bisogna concentrarsi sulle tecnologie che funzionano. E' molto importante non fare scelte infrastrutturali che poi possono essere sbagliate". Lo ha detto Marco Alverà, ceo di Snam, partecipando a un convegno online su strategia sull’idrogeno e transizione energetica organizzato dal Sole 24 Ore. Ad esempio, "mettere batterie in ogni casa, come vorrebbe Tesla, rischia di costare migliaia di miliardi di dollari e magari di diventare una tecnologia che fra cinque anni è obsoleta".

Alverà ha sottolineato che "il bello dell’idrogeno è che è molto versatile" "e si può trasportare sulle infrastrutture esistenti". Inoltre l'Italia ha "la rete più estesa al mondo fuori dalla Russia" per il trasporto del gas, con "la possibilità di creare reti parallele".

L'ad di Snam ha detto che "il rischio è di fare scelte industriali e regolatorie diverse da altri Paesi. La nostra stella polare deve essere l'Europa e, al suo interno, la Germania, che ha un tessuto industriale simile al nostro".