Energia: arriva Ned, l'app che aiuta a ridurre i consumi in casa

webinfo@adnkronos.com
Comodità, risparmio, efficienza energetica. Sono queste le parole chiave di Ned, la nuova app per smartphone che aiuta a gestire l’energia di casa e risparmiare in bolletta. Brevettata da Midori, Pmi dell’I3P Incubatore d’Imprese Innovative del Politecnico di Torino, l’app è stata creata per lavorare in coppia con l’omonimo dispositivo Ned in grado di connettersi contemporaneamente con tutti i dispositivi di casa semplicemente collegandosi al quadro elettrico, per scoprire il reale utilizzo dell’energia ed imparare a risparmiare sulla bolletta fino al 20% ogni anno.  Nato da anni di ricerca e sviluppo nell’ambito del machine learning e del data analytics, Ned si distingue per gli algoritmi proprietari della piattaforma cloud di riconoscimento dei carichi elettrici: è in grado di analizzare il consumo dell’appartamento e ricercare le impronte elettriche che i principali elettrodomestici lasciano sul tracciato elettrico mentre sono in funzione, per scoprire quando vengono utilizzati e quanto consumano. Disponibile per Android e iOS, l’app di Ned mostra ogni mese una previsione della bolletta mensile sempre aggiornata e una reportistica sugli elettrodomestici che incidono di più. L’app spiega quanta energia viene spesa per alimentare ogni dispositivo e segnala se si sta consumando eccessivamente. Inoltre, attraverso le notifiche su smartphone, Ned informa su quante volte in una giornata si è rischiato di superare la potenza contrattuale o di assorbimenti anomali della linea elettrica, permettendo così di monitorare i consumi nascosti, come quelli notturni o dovuti allo stand-by, difficilmente rilevabili e spesso fonte di inutili sprechi. Ned suggerisce anche quale elettrodomestico conviene cambiare, perché consuma eccessivamente o sta per guastarsi, proponendo l’acquisto di modelli più efficienti. Oppure, facilita la scelta di una nuova tariffa energetica, indicando le più convenienti disponibili sul mercato e sul web, selezionandole sulla base del profilo di consumo dell’utente e assicurando risparmio di tempo, energia e denaro. “L’estate è un momento terribile per bollette e portafogli, ma grazie a Ned avremo un alleato in più per cercare di ridurre i consumi e salvaguardare l’ambiente”, racconta Christian Camarda, ceo di Midori. La nuova app, spiega Camarda, "permette non soltanto di risparmiare, ma soprattutto di acquisire maggiore consapevolezza dell’energia che viene utilizzata ogni giorno dai nostri elettrodomestici".  Per questo, conclude il ceo di Midori, "stiamo lavorando a stretto contatto con le aziende che forniscono energia elettrica per far sì che dispositivo ed applicazione vengano messi a disposizione dei consumatori insieme al contratto di fornitura, così che tutti possano imparare a ridurre i consumi a lottare contro il cambiamento climatico, a partire dalla propria abitazione”.

Comodità, risparmio, efficienza energetica. Sono queste le parole chiave di Ned, la nuova app per smartphone che aiuta a gestire l’energia di casa e risparmiare in bolletta. Brevettata da Midori, Pmi dell’I3P Incubatore d’Imprese Innovative del Politecnico di Torino, l’app è stata creata per lavorare in coppia con l’omonimo dispositivo Ned in grado di connettersi contemporaneamente con tutti i dispositivi di casa semplicemente collegandosi al quadro elettrico, per scoprire il reale utilizzo dell’energia ed imparare a risparmiare sulla bolletta fino al 20% ogni anno.  

Nato da anni di ricerca e sviluppo nell’ambito del machine learning e del data analytics, Ned si distingue per gli algoritmi proprietari della piattaforma cloud di riconoscimento dei carichi elettrici: è in grado di analizzare il consumo dell’appartamento e ricercare le impronte elettriche che i principali elettrodomestici lasciano sul tracciato elettrico mentre sono in funzione, per scoprire quando vengono utilizzati e quanto consumano. Disponibile per Android e iOS, l’app di Ned mostra ogni mese una previsione della bolletta mensile sempre aggiornata e una reportistica sugli elettrodomestici che incidono di più. L’app spiega quanta energia viene spesa per alimentare ogni dispositivo e segnala se si sta consumando eccessivamente. 

Inoltre, attraverso le notifiche su smartphone, Ned informa su quante volte in una giornata si è rischiato di superare la potenza contrattuale o di assorbimenti anomali della linea elettrica, permettendo così di monitorare i consumi nascosti, come quelli notturni o dovuti allo stand-by, difficilmente rilevabili e spesso fonte di inutili sprechi. 

Ned suggerisce anche quale elettrodomestico conviene cambiare, perché consuma eccessivamente o sta per guastarsi, proponendo l’acquisto di modelli più efficienti. Oppure, facilita la scelta di una nuova tariffa energetica, indicando le più convenienti disponibili sul mercato e sul web, selezionandole sulla base del profilo di consumo dell’utente e assicurando risparmio di tempo, energia e denaro. 

“L’estate è un momento terribile per bollette e portafogli, ma grazie a Ned avremo un alleato in più per cercare di ridurre i consumi e salvaguardare l’ambiente”, racconta Christian Camarda, ceo di Midori. La nuova app, spiega Camarda, "permette non soltanto di risparmiare, ma soprattutto di acquisire maggiore consapevolezza dell’energia che viene utilizzata ogni giorno dai nostri elettrodomestici".  

Per questo, conclude il ceo di Midori, "stiamo lavorando a stretto contatto con le aziende che forniscono energia elettrica per far sì che dispositivo ed applicazione vengano messi a disposizione dei consumatori insieme al contratto di fornitura, così che tutti possano imparare a ridurre i consumi a lottare contro il cambiamento climatico, a partire dalla propria abitazione”.