Energia: Bonetti-Carfagna-Gelmini, 'su dl Aiuti ritardo inaccettabile, da irresponsabili'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 8 set. (Adnkronos) – "Il governo è pronto a intervenire a favore di famiglie e imprese con un nuovo decreto che stanzia ulteriori risorse per contrastare il caro bollette. Per sbloccare queste risorse serve un voto del Parlamento che abbiamo appreso oggi essere stato calendarizzato solo per il 13 settembre al Senato e il 15 alla Camera, nonostante la richiesta dei nostri rappresentanti in seno alla Conferenza dei capigruppo alla Camera di anticipare entrambi i voti al giorno 13". Così le ministre Elena Bonetti, Mara Carfagna e Maria Stella Gelmini in una nota congiunta.

"Si tratta di un ritardo inaccettabile, del quale riteniamo debbano assumersi piena responsabilità le forze politiche che continuano a ostacolare in Parlamento l’azione del Governo a favore dei cittadini in questo momento di estrema urgenza economica, dopo aver già bloccato la conversione del Decreto Aiuti di luglio".

"Questo atteggiamento irresponsabile – sottolineano- tiene in ostaggio le imprese esponendole al rischio di chiusura e danneggia pesantemente la vita delle famiglie e dell’intero Paese. Noi continuiamo a lavorare per sbloccare queste risorse il prima possibile e dare le risposte che la politica deve urgentemente ai cittadini".