Energia: bozza dl, fondo al Mise di 200 mln per aziende più colpite da guerra Ucraina

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 2 mag. (Adnkronos) – "Per l’anno 2022 è istituito, nello stato di previsione del Ministero dello sviluppo economico, un Fondo con una dotazione di 200 milioni di euro finalizzato a far fronte, mediante erogazione di contributi a fondi perduto, alle ripercussioni economiche negative per le imprese nazionali derivanti dalla crisi internazionale in Ucraina, che si sono tradotte in perdite di fatturato derivanti dalla contrazione della domanda, dall’interruzione di contratti e progetti esistenti e dalla crisi nelle catene di approvvigionamento". E' quanto prevede la bozza del dl aiuti e energia sul tavolo del Consiglio dei ministri.

Il provvedimento prevede tutta una serie di requisiti per le aziende che possono accedere al fondo in questione, tra questi l'aver "realizzato negli ultimi due anni operazioni di vendita di beni o servizi, ivi compreso l’approvvigionamento di materie prime e semilavorati, con l'Ucraina, la Federazione russa e la Bielorussia, pari almeno al 20 per cento del fatturato aziendale totale".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli