Energia, Calenda: rigassificatore Piombino sicuro e fondamentale

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 7 set. (askanews) - "La nave rigassificatore di Piombino è fondamentale perché permette di portare 5 miliardi di metri cubi di gas, quasi il 10% del bisogno nazionale e proprio quello che facendo i conti potrebbe mancare". Lo ha detto Carlo Calenda, leader del Terzo Polo, in collegamento dal porto di Piombino sui canali social di Azione e Italia viva. "Con il rigassificatore i cittadini di Piombino avranno uno sconto in bolletta del 50%, il rifacimento della lunga banchina dell'acciaieria che costa 50 milioni di euro e le bonifiche", ha aggiunto.

"Le navi rigassificatori sono la cosa più sicura che c'è, in 60 anni non ci sono stati incidenti, i rigassificatori sono tra gli impianti più sicuri in assoluto. Non solo ma l'impatto sull'ambiente Marino è nullo come certificato da uno studio dell'università di Genova", ha spiegato Calenda.

"Al sindaco di Piombino di Fdi ho chiesto di organizzare un dibattito pubblico, ma non lo ha voluto fare perché Giorgia Meloni, la sua leader politica dopo aver detto tanti no, ha finalmente detto che bisogna farlo", ha proseguito.

Calenda rivolto ai Comitati de 'no' al rigassificatore ha ricordato che "la nave sarà ormeggiata per un periodo transitorio, solo per due, tre anni, il tempo di costruire le infrastrutture e poi spedirla al largo.