Energia, Della Vedova: Europa non può stare sotto ricatto Putin

featured 1644608
featured 1644608

Bologna, 3 set. (askanews) – “L’Europa non può stare sotto il ricatto di Putin. Noi chiediamo, come ha fatto Draghi, all’Ue e agli stati membri di decidere rapidamente” per stabilire “un tetto al prezzo del gas” e “interventi di sostegno per famiglie e imprese”. Lo ha detto il segretario di Più Europa, Benedetto Della Vedova, alla presentazione dei candidati alle elezioni del 25 settembre a Bologna.

“Ha iniziato Putin a utilizzare il gas come arma di guerra contro l’Europa, contro i nostri valori e contro i nostri interessi, pensando in questo modo di ricattarci e di portarci a non appoggiare più l’Ucraina – ha spiegato Della Vedova -. Il ricatto era e resta inaccettabile. L’Unione europea e la comunità internazionale con il G7 deve reagire, trovare rapidamente soluzioni alternative se davvero Putin vorrà sospendere le forniture di gas all’Europa”.

“L’Europa non può stare sotto questo ricatto – ha aggiunto -. Noi chiediamo, come ha fatto Draghi, all’Ue e agli stati membri di decidere rapidamente un tetto al prezzo del gas e interventi di sostegno per famiglie e imprese. Non devono essere loro a essere colpite dal ricatto putiniano”.