Energia, Di Maio: decreto taglia-bollette per pagare 80% a imprese

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 29 ago. (askanews) - "La nostra proposta come Impegno civico è un decreto di emergenza, taglia-bollette che consenta alle imprese, in via emergenziale, fino a fine anno di vedersi pagate l'80 per cento della bolletta dallo Stato, sono circa 13,5 miliardi di euro ma vale la pena falo perche se chiudono le i costi saranno decine e decine di miliardi". Lo ha annunciato Luigi Di Maio, ministro degli Esteri in una diretta con La Stampa.it chiarendo che questo intervento lo "dovrebbe fare il prossimo governo, subito dopo le elezioni, se vinciamo noi".

"Le imprese in queste ore stanno decidendo se chiudere subito o aspettare qualche mese, si tratta di 120mila imprese, 370mila lavoratori che potrebbero perdere il lavoro", ha ricordato l'esponente di Impegno Civico.

I finanziamenti verranno dalla crescita, quindi per Di Maio non bisogna indebitare lo Stato e dai maggiori introiti per effetto dell'aumento di Iva e accise a causa dell'inflazione. "Non è una manovra strutturale ma emergenziale per affrontare il negoziato sul tetto al prezzo del gas ma Salvini non lo vuole perchè sono soldi che vanno a Putin per finanziare la guerra", conclude Di Maio.