Energia: Iea, governi accelerino investimenti su idrogeno

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 4 ott. – (Adnkronos) – Per rispettare l'impegno di emissioni globali azzerate entro il 2050, serviranno investimenti per 1.200 miliardi di dollari per lo sviluppo e la diffusione delle tecnologie dell'idrogeno ma al momento a livello nazionale i governi hanno comunicato impegni per 37 miliardi di dollari per lo sviluppo e la diffusione delle tecnologie dell'idrogeno mentre il contributo del settore privato dovrebbe ammontare a 300 miliardi. Lo segnala la Iea, l'Agenzia internazionale per l'energia che nel rapporto annuale sulla situazione nei paesi del G20 ha invitato i governi ad agire "più velocemente e in modo più deciso" per realizzare il potenziale di energia alternativa dell'idrogeno.

Il rapporto riconosce che nel 2020 17 paesi del gruppo hanno pubblicato piani per l'uso e lo sviluppo dell'energia a idrogeno, mentre nel 2019 erano appena 3, ma il gap di investimenti è ancora notevole. "I governi devono intraprendere azioni rapide per ridurre le barriere che frenano la crescita dell'idrogeno, fondamentale se il mondo vuole raggiungere le emissioni nette zero entro il 2050", ha affermato Faith Birol, direttore della Iea, riconoscendo come "in passato abbiamo già registrato false partenze sull'idrogeno, quindi non possiamo dare per scontato il successo" di questa strategia. Ma questa volta – aggiunge – si vedono "progressi entusiasmanti" che possono "rendere l'idrogeno più pulito, più economico e più disponibile per l'uso in diversi settori dell'economia".

Gli investimenti, ricorda l'Agenzia, "sono necessari per colmare il divario di prezzo" tra l'idrogeno prodotto con sistemi a basse emissioni di carbonio e quello prodotto da combustibili fossili. E' cruciale l'apporto delle fonti rinnovabili come l'elettricità solare fotovoltaica: la capacità globale degli elettrolizzatori, che producono idrogeno dall'acqua utilizzando l'elettricità, è raddoppiata negli ultimi cinque anni, con circa 350 progetti attualmente in fase di sviluppo e altri 40 progetti nelle prime fasi di sviluppo. Se tutti questi progetti fossero realizzati, la fornitura globale di idrogeno dagli elettrolizzatori – quindi a emissioni zero – raggiungerebbe gli 8 milioni di tonnellate entro il 2030 mentre al momento si aggira sotto le 50 mila tonnellate.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli