Energia: Napoli, 'da Calenda proposte di buonsenso, da Salvini e Conte solo battute'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 26 ago. (Adnkronos) – "Il problema economico delle famiglie e delle imprese è enorme: abbiamo una situazione critica per 130mila imprese, 10mila solo a Torino, ci sono 370mila posti a rischio per la crisi energetica. La proposta di Calenda non è una proposta politica ma di buonsenso". Così a Radio Anch’io il deputato di Azione Osvaldo Napoli.

"E quando sento certe risposte, come quelle di Conte o di Salvini, che replicano all’appello con delle battute, dico che in un momento drammatico queste affermazioni banali devono essere lasciate stare. Il problema va risolto subito anche da questo Parlamento, per aiutare il Governo a calmierare il prezzo del gas, scorporare le rinnovabili e intervenire con nuove risorse a sostegno di famiglie e imprese affinché possano pagare le bollette. Il nostro Governo ha già acquistato 5 miliardi di gas naturale, che corriamo il rischio di buttare a mare perchè stiamo discutendo sul rigassificatore di Piombino: quando leggo le affermazioni contraddittorie del sindaco di Piombino, di La Russa, di Fratelli d'Italia, che vogliono il rigassificatore, ma non a Piombino, mi sembra di giocare…".

"A livello nazionale sono favorevoli alle navi di rigassificazione, ma sui loro territori no: sono affermazioni fuori luogo, in un momento come questo in cui si deve mettere la polemica politica da parte".