Energia: Ronzulli (Fi), 'autonomia Italia sanzione più forte per Russia'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 28 apr. (Adnkronos) – “La sanzione più forte che possiamo infliggere alla Russia è giungere all’autonomia energetica. E’ ovvio che non si otterrà con uno schiocco di dita, anche perché veniamo da dieci anni di politiche energetiche fatte solamente di ‘no’, ma quanto sta facendo il governo è un primo passo per ridurre la nostra dipendenza dagli approvvigionamenti esteri. Portare a regime la produzione delle 4 centrali a carbone sappiamo bene non essere ciò a cui aspiravamo, ma ci consente nell’immediato di poter fare a meno di 3 miliardi di metri cubi di gas che importiamo dalla Russia. Poi, ovviamente, bisogna procedere sburocratizzando i processi e le autorizzazioni sulle rinnovabili, incrementando le estrazioni di gas italiano, investendo nel nucleare di ultima generazione e introducendo un tetto europeo al prezzo del gas per evitare speculazioni, come Forza Italia chiede fin dall’inizio del conflitto in Ucraina". Lo ha detto Licia Ronzulli, vicepresidente del gruppo Forza Italia al Senato, a Mattino Cinque su Canale 5.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli