Energia: Ronzulli, 'interventi subito o famiglie costrette a scegliere tra spesa e bollette'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 2 set. (Adnkronos) – “10 miliardi per affrontare il caro energia sono certamente una somma significativa, ma non risolutiva rispetto alla portata di questa emergenza, al punto in cui siamo non possiamo escludere nulla, neanche uno scostamento di bilancio". Lo ha detto Licia Ronzulli, vicepresidente del gruppo Forza Italia al Senato a Morning News su Canale 5.

"Bisogna mettere in campo delle misure che guardano al futuro come i rigassificatori, i termovalorizzatori e il nucleare di quarta generazione, ma servono anche interventi immediati perché a breve le famiglie si troveranno costrette a scegliere tra pagare le bollette e fare la spesa. Per questo Forza Italia, tra le altre cose, propone di sterilizzare l’Iva sui prodotti di prima necessità, come pane, pasta e acqua. Inoltre, va considerato che questa crisi non è solo un problema italiano, ma un problema europeo e come tale deve essere affrontato. Esattamente come è accaduto con la pandemia, l’Europa deve farsi carico di un Recovery Plan energetico per superare questa emergenza”.