A EnergyMed 2022 risanamento e rigenerazione in primo piano

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 28 dic. (askanews) - "Risanamento e la Rigenerazione dei territori martoriati negli anni dallo sversamento criminale di rifiuti inquinanti" saranno alcuni dei temi trattati durante la XIII edizione di EnergyMed, che si svolgerà dal 26 al 28 marzo alla Mostra d'Oltremare di Napoli.

Un' appuntamento che vedrà il riunirsi di moltissimi stakeholders nazionali ed internazionali come nel caso dell'Agenzia Napoletana Energia e Ambiente, il Commissario Unico per la Bonifica delle Discariche Abusive, Ispra, ma anche moltissime associazioni e professionisti del settore.

Un Hub nata per promuovere il valore del risanamento del territorio e del recupero ambientale in Campania, che grazie alla partnership con EnergyMed, organizzerà per tutto il 2022, conferenze tecniche e scientifiche, momenti di confronto tra i massimi esperti, incontri con i cittadini e con le scuole e site visit per verificare quanto è stato fatto en quanto dovrà essere avviato.

"Due grandi protagonisti dell'approccio scientifico alla tutela dell'ambiente uniscono dunque gli sforzi. "Il 202s - spiega Silvia Paparella, Project Manager di RemTech e A.D. di Ferrara Fiere - sarà l'anno del risanamento e ad EnergyMed si parlerà proprio di questo tema, che tocca diverse aree d'Italia, dell'Europa e del Mondo. Per questo riteniamo importante la partnership con Anea, protagonista in Campania dell'approccio più innovativo sui temi dell'energia e dell'ambiente ma anche della divulgazione attraverso EnergyMed".

Una visione condivisa da Michele Macaluso, Direttore di Anea: "Restituire ai cittadini - afferma - pezzi di territori devastati è una sfida che coinvolge tutti, dagli esperti alle amministrazioni locali e arriva fino al governo del Paese. Una sfida che la Regione Campania sta affrontando e che vede pienamente in campo anche il Ministero della Transizione Ecologica. Uno sforzo di tanti attori istituzionali che ad EnergyMed faremo emergere, mettendoli a confronto anche con gli esperti del settore privato che stanno sviluppando tecnologie sempre più innovative per questo settore".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli