Eni: Brescia, indagata aggiunto Milano Laura Pedio per caso Amara

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 15 set. (Adnkronos) – Il procuratore aggiunto di Milano Laura Pedio risulta indagata a Brescia per la vicenda legata alla diffusione dei verbali dell'avvocato Piero Amara sulla presunta loggia Ungheria. Deve rispondere, secondo quanto emerge, di omissione in atti d'ufficio insieme al procuratore Francesco Greco in relazione a quanto messo a verbale dal pm Paolo Storari, anche lui indagato sempre a Brescia e accusato di rivelazione di segreto d'ufficio per aver consegnato i verbali secretati all'allora componente del Csm Piercamillo Davigo sostenendo un presunto immobilismo della procura meneghina a indagare sulla vicenda.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli