Eni: Castelli, 'bene contratto di espansione, strumento che funziona'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 1 apr. (Adnkronos) – "Sono molto soddisfatta per la sottoscrizione dell’accordo tra Eni e le organizzazioni sindacali che, con l’assunzione di 500 nuove risorse già nel 2021, favorisce il ricambio generazionale e l'introduzione di nuove competenze. Il contratto di espansione è uno strumento che funziona, questo accordo ne è l’ennesima dimostrazione. Abbiamo fatto bene ad introdurlo con il Decreto Crescita nel 2019 ed a rifinanziarlo con l’ultima Legge di Bilancio. Garantisce al sistema produttivo importanti opportunità di sviluppo". Ad affermarlo in una nota è il viceministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli.