'Eni, la storia di un’impresa', un libro racconta passato, presente e futuro del cane a sei zampe

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 23 nov. (Adnkronos/Labitalia) – È stato presentato domenica 20 novembre, a Milano, presso la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, il volume 'Eni, la storia di un’impresa. Passato, presente e futuro del cane a sei zampe', per raccontare l’impegno italiano nel settore energetico e ripercorrere insieme oltre mezzo secolo (70 anni) di storia attraverso documenti di archivio. Il volume raccoglie cinque saggi nei quali la storia del cane a sei zampe è sintetizzata nelle sue tappe principali.

Le radici di Eni affondano nel lontano 10 febbraio 1953 quando, qualche anno dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, alla guida della neonata azienda arriva Enrico Mattei, imprenditore, deputato ed ex comandante partigiano. Le sue qualità aiutano a ricostruire la politica energetica del Paese: il cane a sei zampe diventa il motore del boom economico italiano, contribuendo alla modernizzazione.

Anno dopo anno l'azienda affronta con successo le sue sfide e lo fa ancora adesso: “Quei valori di competenza, di innovazione, di competitività e cambiamento che sono stati alla base del successo di Eni alle sue origini, sono tuttora tra le colonne portanti del successo dell'Eni di oggi", afferma Erika Mandraffino, direttrice della Comunicazione di Eni “Un Eni che deve, può e vuole essere protagonista della sfida importantissima della transizione energetica”, continua.

E ancora una volta, nel contesto storico attuale, l'azienda è chiamata a rispondere a una nuova sfida, affrontare la transizione energetica garantendo la sicurezza degli approvvigionamenti: “Sicurezza e cambiamento sono due parole chiave che possono assolutamente convivere in modo virtuoso”, conclude Mandraffino. Il libro 'Eni la storia di un’impresa' è stato curato dalla Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, uno dei più grandi centri europei di documentazione e ricerca.

La Fondazione ha messo a disposizione la propria competenza nella ricostruzione del percorso dell’azienda attraverso le fonti storiche non solo dell’impresa, ma “della storia dell’evoluzione e trasformazione dei flussi energetici, della conseguenza dello sviluppo di questo Paese nel comparto industriale -evidenzia Massimiliano Tarantino, direttore della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli- raccontando le trasformazioni sociali e il fondamentale ruolo di internazionalizzazione che il Paese ed Eni hanno avuto nel corso del Novecento”.

Il libro si propone come volume di grande impatto per Fondazione Feltrinelli “perché è capace di raccontarci il percorso che ci ha accompagnato a diventare ciò che siamo attraverso quello che è stata l'economia, la società, l'internazionalizzazione che ha determinato l'impresa Eni”, sottolinea Tarantino. L’idea di editare e curare la pubblicazione dedicata alla storia del cane a sei zampe nasce dalla necessità di riflettere sul mondo dell’energia e su come l’italia sia riuscita ad inserirsi, ormai stabilmente da 70 anni, nel ruolo di protagonista. “Eni è diventato uno dei marchi più conosciuti anche a livello internazionale, un panorama in cui il suo lavoro è direttamente collegato oggi più che mai”, sottolinea Luciano Segreto, professore di storia economica all'Università di Firenze e autore dell’introduzione del volume.