Eni: Ruvolo (PT), governo dichiari stato di crisi raffineria di Gela

(ASCA) - Palermo, 18 apr - ''Chiedo al governo che sia

dichiarato lo stato di crisi per la raffineria di Gela,

colpita in questi giorni dalla decisione dell'Eni di fermare

per un anno due linee di produzione con la conseguente cassa

integrazione per 800 lavoratori''. Lo afferma l'onorevole

Giuseppe Ruvolo, deputato del gruppo Popolo e Territorio, che

annuncia sulla vicenda un'interpellanza urgente al ministro

per lo Sviluppo economico.

''E' necessario un gesto di sensibilita' da parte

dell'esecutivo - continua Ruvolo - per scongiurare che le

inevitabili ricadute negative sull'indotto si trasformino in

una tragedia sociale.

L'attenzione del governo allontanera' il sospetto di una

definitiva chiusura degli impianti e allo stesso tempo -

conclude - confermera' la sua volonta' di intervenire

concretamente per il rilancio del Mezzogiorno che, come ha

detto lo stesso presidente Monti, patisce la crisi in maniera

piu' accentuata che altrove''.

Ricerca

Le notizie del giorno