Ennesima tragedia nel mar Egeo. Muoiono 11 migranti

Sono undici le vittime del naufragio di un gommone avvenuto questo venerdì nel mar Egeo al largo di Kuşadası città della Turchia. Nove i migranti soccorsi dalla guardia costiera turca, tra loro anche dei bambini. Due uomini, forse gli scafisti, sono stati arrestati. L’imbarcazione cercava di raggiungere l’isola greca di Samos. Il tentativo di traversata potrebbe significare la riapertura della rotta balcanica, chiusasi dopo l’accordo tra Erdogan e l’Unione europea per bloccare l’arrivo di migliaia di persone.

Sei invece i corpi raccolti dalla guardia costiera italiana impegnata nelle operazioni di soccorso al largo della Libia. Ma secondo l’Ong spagnola Proactiva Open Arms soltanto giovedì potrebbero essere affondate tre imbarcazioni con a bordo oltre cento persone l’una. Dall’inizio del 2017 sono almeno 560 i migranti morti nel Mediterraneo.

#ULTIMAHORA Localizado 1 cuerpo sin vida #Med por tripulación #Iuventa jugendrettet 6 cadáveres localizados en 24h. Pero habrá muchos más pic.twitter.com/gvMrymqP5K— PROACTIVA OPEN ARMS (openarms_fund) March 24, 2017

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità