Enofrigo trasforma il cibo in arte, dipingere con vino e aceto

Bnz

Padova, 16 ott. (askanews) - Dipingere un quadro utilizzando vino ed aceto invece di tempere e colori. Possibile, se si crede fino in fondo che cibo e vino possano essere vere e proprie opere d'arte, se si è convinti che la vera cultura non sia solo quella che si legge, ma anche quella che si mangia. E' esattamente questa l'idea che ha portato l'azienda padovana Enofrigo ad organizzare uno show artistico ad Host, la manifestazione leader nell'Horeca, food service, retail e Gdo che si terrà tra dal 18 al 22 ottobre a Milano.

Il 18 e il 19 ottobre, alle 14 (Pad. 7 - stand F49 G50), la pittrice fiorentina Elisabetta Rogai, celebre in tutto il mondo per le sue opere di EnoArte, dipingerà "live" due quadri, con l'utilizzo del vino e dell'aceto balsamico. Un manifesto del legame indissolubile che intercorre tra cibo, vino, tecnica ed estetica.

In fiera l'azienda porterà inoltre diversi dei suoi prodotti top: dal sistema di cantine per il vino a moduli indipendenti (Enogalax) alle Wine Library, vere e proprie eleganti librerie che invece di ospitare volumi e capolavori della letteratura ospitano bottiglie pregiate. Senza dimenticare poi le linee dedicate al cibo e ai buffet e alle soluzioni di design in grado di adattarsi a tutte le esigenze di spazio e di stoccaggio di vini e alimenti. Un modo per celebrare anche dal punto di vista del design e della cura estetica tipica del "made in Italy" alcune eccellenze in ambito food and wine.