Enogastronomia, esce guida Gambero Rosso dedicata alla Lombardia

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 13 lug. (askanews) - Sono oltre 1.200 "gli indirizzi dove mangiare e comprare" segnalati nell'edizione 2023 della guida "Lombardia e il meglio di Milano e delle altre province" del Gambero Rosso che è stata presentata oggi nell'Auditorium Gaber del Pirellone a Milano, nell'ambito della terza edizione di "The Best in Lombardy" organizzato dalla casa editrice specializzata in enogastronomia e dedicata quest'anno alla valorizzazione delle tecnologie per la filiera agricola, agroalimentare e della ristorazione.

Il presidente di Gambero Rosso, Paolo Cuccia, e l'assessore lombardo all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi hanno consegnato i diversi riconoscimenti attribuiti dalla guida (290 pagine in vendita da domani a 10 euro in edicola, libreria e online), che per il secondo anno racconta e consiglia le eccellenze della Lombardia, tra conferme e novità, tra chi ha resistito e chi ha scommesso sul post-pandemia, tra altissima ristorazione e progetti di giovani chef.

Nove le "Tre Forchette" assegnate ai migliori ristoranti della regione, capitanati quest'anno dal milanese "Cracco" e "Da Vittorio" della bergamasca Brusaporto, seguiti da "D'O" nella milanese Cornaredo, da "Seta by Antonio Guida" a Milano, da "Enrico Bartolini al Mudec Restaurant" a Milano, da "Berton" a Milano e "Dal Pescatore" nella mantovana Canneto sull'Oglio , e dai bresciani "Lido 84" di Gardone Riviera e da "Miramonti l'Altro" di Concesio. Dopo di loro, targhe e attestati sono stati consegnati ai vincitori delle altre categorie proposte dalla guida: i "Tre Gamberi" (ai milanesi "Osteria del Treno" e "Trippa", ai bresciani "La Madia" di Brione e "Osteria della Villetta dal 1900" di Palazzolo sull'Oglio, e al "Caffè La Crepa" nella cremonese Isola Dovarese), le "Tre Bottiglie" (a "Al Donizetti" di Bergamo e "CIZ - Cantina e Cucina" di Milano), i "Tre Mappamondi" (ai milanesi "Gong Oriental Attitude", "IYO" e "Wicky's Innovative Japanese Cuisine") e le "Tre Cocotte" (a "Lanzani Bottega & Bistrot di Brescia). Premiate anche cinque (belle) novità: tre nel capoluogo lombardo ("Remulass"; "Tone-Bread Lab" e "Uovodiseppia"), una nel Comasco (la "Trattoria Contemporanea" di Lomazzo) e un'altra a Brescia ("Vivace"). I riconoscimenti speciali per il "Miglior servizio di sala" in ristorante e in albergo, sono andati rispettivamente al "D'O" di Cornaredo (Milano) e al milanese "Anima".

In collaborazione con Regione Lombardia, sono stati scelti "Gli ambasciatori del territorio", i ristoranti che si distinguono "per il lavoro di presidio e comunicazione delle rispettive culture gastronomiche locali". A riceverlo per la prima volta sono stati l'"Osteria del Treno" di Milano, l'"Osteria dell'Orologio di Salò (Brescia),"Tira, Mola e Meseda" di Como, l'"Osteria del Cavolo" di Monza e "Bazzini" di Canneto Pavese (Pavia). Insieme con loro sono stati "riconfermati" la "Trattoria Visconti dal 1932" di Ambivere (Bergamo), il "Caffè La Crepa" di Isola Dovarese (Cremona), l'"Osteria Sali e Tabacchi" di Mandello del Lario (Como), l'"Antica Osteria Del Cerreto" di Abbadia Cerreto (Lodi), "La Locanda delle Grazie" di Curtatone (Mantova), la "Lanterna Verde" di Villa di Chiavenna (Sondrio) e "Il Sole di Ranco" a Ranco (Varese).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli