Enrica Lexie, Corte Kerala contesta accordo Italia-famiglia pescatori

Nuova Delhi (India), 30 apr. (LaPresse) - La Corte suprema dell'India si è espressa negativamente sul compromesso accettato dalle famiglie dei due pescatori indiani uccisi a febbraio dai marò italiani dell'Enrica Lexie, che li hanno scambiati per pirati. La scorsa settimana le famiglie hanno ritirato le accuse contro Massimiliano Latorre e Salvatore Girone in cambio di un risarcimento. La Corte suprema, secondo quanto riportato dal sito web dell'emittente indiana Ndtv, ha dichiarato: "Siamo addolorati da come si stia tentando di affossare il processo indiano".

Ricerca

Le notizie del giorno