Enrico Letta: "Io sono sereno, Conte non so"

webinfo@adnkronos.com

"Io penso che il Paese abbia bisogno di un governo che regga, quindi vorrei che tutti avessero un po' più di senso di responsabilità sulle spalle e un po' meno di gioco d’azzardo". Così l’ex premier Enrico Letta, a margine di un incontro alla Fondazione Agnelli interpellato sulla tenuta del governo Conte. 

"Al posto di Conte sarebbe sereno, lei che se ne intende?", hanno chiesto i cronisti: "Io sono molto sereno, non so lui", ha risposto Letta. Ai giornalisti che gli facevano notare che Renzi sta facendo a Conte quello che ha fatto a lui, Letta ha replicato: "Non mi piace entrare in questi temi, non mi piace entrare in vicende che sto seguendo meno". 

"Riflettevo - ha aggiunto poi l'ex premier - che, per una totale casualità, oggi è San Valentino e mi sono dimesso da presidente del Consiglio esattamente sei anni fa oggi". "E mi fa piacere oggi esattamente sei anni dopo quel momento essere qui a parlare di formazione politica", ha aggiunto.