Enrico Montesano ha fatto il saluto romano in Rai? La replica sui social

Enrico Montesano ha fatto il saluto romano in Rai? La replica sui social (Foto Facebook)
Enrico Montesano ha fatto il saluto romano in Rai? La replica sui social (Foto Facebook)

Enrico Montesano, riferendosi esplicitamente al simbolo e al motto riportati sulla maglietta finita al centro delle polemiche, avrebbe fatto il saluto romano all'inizio delle prove di "Ballando con le stelle", il celebre programma di Rai1 capitanato da Milly Carlucci. Sui social è arrivata la reazione dell'attore.

VIDEO - Chi è Enrico Montesano

Come reso noto dall'Ansa attraverso fonti di Viale Mazzini, oltre alla maglia delle X Mas, Montesano avrebbe fatto anche il saluto romano. Eventuali conferme potrebbero arrivare dalle registrazioni video in possesso della Rai. L'istruttoria sulla vicenda è ancora in corso, ma nei confronti del concorrente sono stati presi provvedimenti immediati. Dopo Memo Remigi, anche Enrico Montensano è stato escluso dalla Rai. Il comico non fa più parte del cast di "Ballando con le stelle" e l'azienda ha definito "inaccettabile" la scelta di Montesano di presentarsi alle prove con la maglietta della X Mas.

"Adesso avrei fatto addirittura il saluto romano? Ora basta. Tu mi puoi offendere in tutti i modi, ma l'etichetta di 'nostalgico' no, non la accetto. Così tu distruggi la reputazione di una persona. Questa etichetta la restituisco al mittente, non la tollero e mi incavolo di brutto. È offensivo, denigratorio, mi devono chiedere scusa per questo danno. Mi devono riabilitare. Sono loro che offendono me", ha tenuto a sottolineare Montesano all'Adnkronos.

Quindi ha aggiunto: "Il video delle prove mostra chiaramente che la coreografia finisce a pugno chiuso. Io scherzavo durante le prove, era un passo di danza che terminava con il braccio alzato, ma io ho detto ad Alessandra, la ballerina, 'no, questo meglio che non lo facciamo, potrebbe essere equivocato', e ho chiuso il pugno. L'Italia è preoccupante, non si può parlare, muoversi e ora nemmeno vestirsi". Poi ha ribadito: "Indossare la maglia della X Mas non è vietato, è in vendita in tutta Italia".

LEGGI ANCHE: Scandalo Enrico Montesano, le scuse dell'attore: "Nessuna apologia di fascismo"

Sul suo profilo Facebook, inoltre, Montesano è tornato a far sentire la sua voce, replicando alle accuse. Lo ha fatto con ironia, pubblicando una sua foto tratta dal film del 1984 "I due carabinieri" di e con Carlo Verdone, insieme a Massimo Boldi. Nell'immagine si vede il suo personaggio con la mano ingessata nella posa del saluto romano.

Il suo post è presto diventato virale sui social, dove si sono susseguiti numerosi commenti. C'è chi lo difende e apprezza la sua ironia. "Un film bellissimo, è molto comico... Quando ancora si era liberi di parlare e di scherzare senza la paura di essere catalogati! Continui a conservare la sua integrità... Non essere come certe persone è un grande pregio e valore... Se ne deve rallegrare... Hanno fatto proprio pena con lei. Ma d'altronde ognuno si distingua per quello che è. Tanti siamo dalla sua parte... E ci prendiamo anche noi offese e ingiurie per questo", si legge.

GUARDA ANCHE - 'Sono stato male interpretato', Enrico Montesano e le scuse social dopo la notizia del sangue

La ballerina lo difende

Alessandra Tripoli, la ballerina professionista che ha seguito Enrico Montesano a "Ballando con le stelle", è intervenuta per difenderlo dalle ultime accuse a lui indirizzate.

La ballerina, infatti, ha smentito le ipotesi di un saluto romano fatto dall'attore durante le prove. Si trattava, invece, di parte della coreografia che niente aveva a che vedere con il simbolo fascista.

Lo ha precisato all'Ansa, dichiarando: "Il compito della settimana era proporre un numero di show dance. Ho scelto 'This is me' dal musical 'The Greatest Showman' e ho studiato nei dettagli il tutorial che ho trovato su Youtube, in cui una coppia di coreografi illustra tutti i movimenti e finisce con il braccio alzato. A quel punto Enrico ha scherzato: ‘Oh no, così no, può essere frainteso, magari mettiamo il pugno'. Tra l'altro lo prendo sempre in giro per come usa le braccia".

Sulla maglietta della X Mas che ha aizzato un polverone, Alessandra Tripoli dichiara: "Sono nipote di un comunista, mio nonno mi ha raccontato tanto della Resistenza, ma devo ammettere che non avevo mai sentito parlare della Decima Mas su cui in questi giorni, invece, mi sono fatta una cultura". La ballerina, inoltre, avrebbe fornito una versione dei fatti che coincide con quanto dichiarato dall'agente dell'attore, secondo cui l'ex concorrente durante le prove era solito cambiarsi più volte la maglietta, perché sudava tanto. "Alle prove sudiamo tanto, ci cambiamo spesso anche per evitare sbalzi di temperatura e malanni. Se anche mi fossi concentrata, non avrei riconosciuto quel simbolo", ha spiegato la Tripoli.