A Enrico Stinchelli il Premio Intelligenze multiformi nel nostro tempo

Ssa

Roma, 31 gen. (askanews) - Va ad Enrico Stinchelli, autore e conduttore radiofonico, regista teatrale, saggista e divulgatore, Il Premio "Intelligenze multiformi nel nostro tempo" (in memoriam Giuseppe Sinopoli)", giunto alla sua terza edizione.

Di seguito le motivazioni: per aver ideato e condotto, dal 1988, con ironia affettuosa e sofisticata competenza, il programma radiofonico La Barcaccia, la trasmissione di maggior durata tra quelle messe in onda dalla Radio-televisione italiana, diffondendo la cultura dell'opera in musica presso un pubblico assai ampio, che in questa proposta radiofonica ha trovato sempre nuovi motivi per apprezzare criticamente il teatro musicale; per aver diffuso nel mondo l'Opera di tradizione italiana, con regie liriche particolarmente impegnative e prestigiose, con esiti di grande apprezzamento presso la critica e il pubblico, dall'Europa all'Asia; per aver interpretato in palcoscenico ruoli impegnativi come tenore d'opera, a fianco di artisti prestigiosi, misurandosi con pratiche performative assai complesse e impegnative, la cui conoscenza diretta gli ha consentito di consolidare ed estendere la competenza critica verso il "cantare altrui"; per aver agito brillantemente come direttore d'orchestra, alla guida di numerose orchestre europee, con grandi riconoscimenti soprattutto in Germania; per aver contribuito alla diffusione della cultura musicale presso un pubblico ampio, attraverso una narrazione acuta e brillante, fruibile anche da lettori non specialisti, secondo una scrittura di alta divulgazione piuttosto rara nell'editoria italiana, concentrata, ancora, sulle storie, segreti e personalità dell'opera in musica, e sui principali interpreti della direzione d'orchestra.