Enrico Vanzina: "Bella sfida fare una commedia romantica con donne protagoniste"

·2 minuto per la lettura

Il prossimo 27 gennaio uscirà su Prime Video il nuovo film di Enrico Vanzina, “Tre sorelle”, una commedia in tempi difficili. Ad intervistare il regista per il quotidiano d’opinione 'La Ragione - leAli alla liberta'̀ il giornalista Massimiliano Lenzi. Il film sarà un’occasione per intraprendere un viaggio al termine del quasi impossibile: sorridere ai tempi del virus. "C’è una frase – racconta per La Ragione Enrico Vanzina– di uno scrittore francese: 'Speriamo che il mondo rimanga ridicolo'. Se noi continuiamo a pensare che in tutte le manifestazioni umane – l’amore, la morte, l’amicizia, la fratellanza – c’è sempre qualcosa di ridicolo, allora si può ridere di tutto. O quasi".

"Quando questo film dovevo farlo per il cinema – spiega Vanzina – avevo chiesto a diversi attori importanti di interpretare il ruolo del maschio nelle 'Tre sorelle', un tipo cinico, e questi mi hanno risposto: 'Eh no, è troppo spregevole'. Io saltavo sulla sedia alle loro risposte. Perché il cinema si fa su personaggi come questo, sulle fragilità, sul cinismo e sulla cattiveria. L’idea che tra gli attori fosse passato il concetto d’interpretare un ruolo solo se politicamente corretto mi faceva impazzire". Le “Tre sorelle” sono un racconto, molto attuale, che parla di donne. "Gli uomini – confida il registra – lo fanno poco, io l’ho fatto. L’idea di fare una commedia romantica, con le donne protagoniste e che devono far pure ridere, mi è sembrata una bella sfida. A un certo punto della carriera uno si chiede: cosa vorresti ancora fare? Io volevo fare un film con le donne protagoniste e il maschio vicino di casa".

Inoltre, tra gli effetti della pandemia secondo Enrico Vanzina c’è stata pure l’accelerazione della globalizzazione del racconto, che si è uniformato e segue canoni ripetuti. "Vorrebbero farci diventare tutti simili. Io uso invece queste nuove tecnologie per raccontare che dietro c’è qualcosa di unico. Una personalità, un punto di vista. Perché il cinema come prodotto da supermercato non ha senso". L’intervista completa di Massimiliano Lenzi a Enrico Vanzina sarà disponibile sul numero di domani del quotidiano e per sempre gratuitamente sul sito web www.laragione.eu e app.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli