Entra in un ristorante per rubare ma si ubriaca e poi si addormenta

·1 minuto per la lettura

AGI - Si introduce nottetempo in un ristorante con un complice e fa razzia di cibi, vini e liquori. Ma mentre il 'compare' si dilegua dopo aver scassinato una finestra, lui si scola gran parte delle bottiglie della refurtiva fino ad addormentarsi ubriaco.

È accaduto ad Ostia, dove i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato il 38enne tunisino, già con precedenti, con l'accusa di furto aggravato in concorso.

Dal sopralluogo e attraverso le immagini del sistema di videosorveglianza, i militari hanno ricostruito come l'uomo si fosse introdotto nel locale in quel momento chiuso, mettendo a soqquadro gli ambienti e riuscendo a rubare - oltre a derrate alimentari e bevande - un microonde e attrezzatura da lavoro, per un valore di diverse migliaia di euro.

Il complice ha portato con sè parte della refurtiva mentre il tunisino - incapace di resistere alla tentazione di una bevuta gratis -  ha iniziato ad aprire e consumare alcolici, fino a prendere sonno all'interno del magazzino.

I Carabinieri intervenuti lo hanno trovato così, addormentato, e una volta svegliato gli hanno fatto scattare le manette ai polsi.

Il Tribunale di Roma ha convalidato l'arresto e, all'esito del giudizio direttissimo, lo ha ritenuto colpevole condannandolo alla pena di un anno e 4 mesi di reclusione. 

 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli