Entrambi i fratelli in gol nel match, non accadeva da 70 anni

·1 minuto per la lettura
benevento napoli fratelli insigne
benevento napoli fratelli insigne

IL derby campano tra Benevento e Napoli andato in scena nella scorsa giornata di Serie A, ha avuto un valore particolare per la famiglia Insigne visto che in campo c’erano contro i fratelli Roberto e Lorenzo. Quest’ultimo, di sicuro il più famoso tra i due, ha avuto la meglio sul fratello, ma non si può non notare che nel tabellino marcatori sotto il risultato di 1-2 figuri lo stesso cognome in entrambi gli schieramenti. Un gol a testa allo Stadio Vigorito, in un botta e risposta che di sicuro avrà reso felice la famiglia.

Benevento – Napoli, le reazioni dei fratelli Insegne

Durante la partita i due si sono parlati più volte e nelle interviste post gara hanno reso noto il contenuto di quelle conversazioni. “Cosa ho detto a mio fratello, Roberto? – dice Lorenzo Insigne a Dazn – Gli ho detto che ho fatto gol col suo piede, ossia il sinistro ma stavo scherzando. Le vittorie aiutano a crescere e a vincere ancora, sono contento”. Decisamente più emozionato, ma non per questo meno scherzoso, il commento di Roberto: “Giocare contro mio fratello e con il Napoli, contro la squadra della mia città, è una grande emozione. Avevo paura di fargli male perché è più piccolo fisicamente. Noi fratelli siamo tutti legati. Cosa gli ho detto dopo il gol? Gli ho detto una cosa in napoletano, rivolta a nostra mamma. Vi lascio immaginare…”.

Quanto accaduto nel derby campano assume per la Serie A anche un valore storico in quanto non accadeva da ben 70 anni che due fratelli segnassero nella stessa partita del massimo campionato italiano di calcio.