Entrati in vigore i "controdazi" dell'Europa sui prodotti degli Stati Uniti. Trump rilancia: "Dazi del 20% sulle auto europee"

Huffington Post

Sono entrati in vigore i dazi europei sui prodotti americani. Una sorta di ritorsione decisa dalla Commissione Europea in risposta alle tariffe annunciate nelle settimane scorse dagli Stati Uniti che colpiscono le importazioni di acciaio e alluminio. Le misure riguarderanno un elenco ristretto di merci provenienti dagli Stati Uniti - tra cui jeans e whiskey - per un valore di 2,8 miliardi euro. La controrisposta di Trump non si è fatta attendere: il presidente americano ha minacciato dazi del 20% sull'import di auto europee negli Usa.

A provocare la controffensiva europea le misure imposte dalla Casa Bianca il primo giugno scorso quando, dopo un periodo di negoziati con gli interlocutori internazionali, sono stati introdotti dazi del 25% sulle importazioni di acciaio e del 10% sull'alluminio relativamente alle merci importate da Unione Europea, Canada e Messico. Dazi che hanno subito scatenato la dura condanna di Bruxelles, con la conseguente applicazione di contromisure.

"Non volevamo arrivare a questo - ha sottolineato la commissaria europea al Commercio Cecilia Malmostroem - Ma la decisione unilaterale e ingiustificata degli Stati Uniti di imporre tariffe su acciaio e alluminio non ci ha lasciato altra scelta. Le regole del commercio internazionale, che abbiamo sviluppato mano nella mano con i nostri partner americani, non possono essere violati senza una reazione da parte nostra".

Continua a leggere su HuffPost