Epatite, Italia Paese in Europa con maggior incidenza Hcv

Cro-Mpd

Roma, 27 set. (askanews) - Epatite: è l'Italia è il paese europeo con la più elevata prevalenza di infezione da HCV, con una media stimata dell'1.5% che al Sud è superiore al 5%, in pazienti con età superiore ai 65 anni. E con circa 12mila decessi annui attribuibili all'infezione. Se ne parla in occasione della la terza tappa del progetto "HCV: Be Fast, Be Different", il convegno, organizzato da AbbVie, che approda il 27 settembre a Milano, presso il Nhow Hotel. L'iniziativa fa seguito agli incontri tenutisi a Matera e a Roma in primavera, e precede l'ultimo previsto a Torino il 10 ottobre prossimo. Un momento di riflessione che ha lo scopo di riunire specialisti di vari settori, fra cui epatologi, infettivologi, internisti, per un confronto costruttivo volto a identificare dei percorsi clinici condivisi per l'individuazione e l'invio al trattamento antivirale dei pazienti nei quali l'infezione da HCV non è stata ancora diagnosticata.

Quattro incontri rivolti agli specialisti per coordinare l'attività e individuare i pazienti che non sanno o non si sono ancora sottoposti alla terapia gratuita per eliminare il virus HCV, una terapia da 8 a 12 settimane, senza effetti collaterali e non tossica per eliminare definitivamente il virus dell'Epatite C e tornare a vivere. Il quadro è allo stesso tempo complesso e confortante: da una parte, persiste un alto numero di pazienti affetti da HCV, a cui si collegano le difficoltà nella ricerca del "sommerso"; dall'altra, si ha grande fiducia nella comprovata efficacia delle nuove terapie per sconfiggere il virus. (Segue)